Disturbi alimentari

I disturbi del comportamento alimentare sono manifestazioni psicopatologiche direttamente collegate al rapporto con l’alimentazione, col proprio corpo e incidono sulle relazioni sociali ed affettive. In questi disturbi il cibo assume un valore affettivo e compensatorio prendendo il posto dei vuoti affettivi, dell’insicurezza in se stessi e della sfiducia negli altri.

Tra questi disturbi troviamo l’anoressia nervosa che si manifesta con la paura ossessiva di prendere peso con il conseguente rifiuto del cibo, una perdita di peso consistente fino ad amenorrea ed altre patologie; la bulimia nervosa caratterizzata da una sensazione di fame costante e dall’impulso a mangiare in maniera smisurata, spesso le persone affette da questo disturbo hanno una fisicità normale perchè tendono a compensare questa smisuratezza attraverso il vomito indotto, l’uso dei lassativi, oppure praticando molta attività fisica o digiunando. Esiste poi l’ortoressia contraddistinta da un’attenzione ossessiva per il cibo sano, il rifiuto categorico per quello che non lo è e una dipendenza da attività fisica; la vigoressia, pur abusando dell’esercizio fisico come l’ortoressia, se ne discosta per l’attenzione che si focalizza non più sul cibo sano, quanto più su diete iperproteiche e anabolizzanti al fine di allontanare la convinzione di mostrarsi esile e inadeguato. Infine il Binge Eating Disorder, cioè il disturbo da alimentazione incontrollata, risulta simile alla bulimia nervosa (abbuffate incontrollate), senza però atti compensatori (vomito, lassativi, digiuno).

Telefono

(+39) 3466655188 (WhatsApp Attivo)

Studio

Corso Pietrobuoni 30
40019 Sant'Agata Bolognese (BO)